Castello di Montfleury
Via Piccolo San Bernardo 39 - 11100 AOSTA (I)
Tel. (+39) 0165 526288/526293
Fax. (+39) 0165 526285
E_mail: info@corecomvda.it
                            PEC: corecomvda@legalmail.it

 

Monitoraggio

Il monitoraggio delle trasmissioni radiotelevisive è uno dei compiti attribuiti al CoReCom dalla legge regionale n. 26/2001, all'articolo 12, comma 1, lettera a), punto 6) e 6bis).

Il CoReCom cura quindi il monitoraggio e l'analisi delle programmazioni radiofoniche e televisive trasmesse in ambito locale, sia dalle emittenti locali che da quelle nazionali; verifica inoltre la presenza sui media locali delle forze politiche rappresentate in Consiglio regionale nell'ambito del pluralismo politico.

 

DTT: stazioni di diffusione radiotelevisiva Regione Valle d'Aosta

 

 

Rapporti, studi, analisi

 

 

in collaborazione con

 

 

 

in collaborazione con  

 

in collaborazione con  

 

in collaborazione con  

 

in collaborazione con  

 

 

* * *

Abstract: 

La questione della rappresentanza e rappresentazione di genere nei telegiornali è un tema di ricerca e di riflessione molto attuale; ascrivibile alla più ampia area del rapporto fra donne e media, è divenuta materia di studio fra femministe e teorici della comunicazione di massa, almeno mezzo secolo fa, e oggetto di normative internazionali e nazionali, da quando, nel 1995, la Piattaforma di Azione con cui si è conclusa la IV° Conferenza mondiale delle donne a Pechino ha individuato – tra gli altri - due obiettivi strategici:

1. Accrescere la partecipazione delle donne e permettere loro di esprimersi e accedere ai processi decisionali nei media;

2. Promuovere un’immagine equilibrata e non stereotipata delle donne nei mass media.

 L’adesione al progetto dei CoReCom di Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Sardegna ha consentito la realizzazione dell’indagine, estesa alle sei regioni di pertinenza dei Comitati aderenti permettendo sia di tracciare un profilo generale della rappresentazione di genere nella televisione locale, sia di svolgere un confronto fra sei diverse realtà territoriali. Si tratta infatti di un progetto che, incentrandosi su un format standard come quello dei notiziari, consente un’analisi strutturata, di tipo quantitativo, efficace nel comprendere in modo comparato il grado e la modalità di inclusione/esclusione delle donne negli spazi dell’informazione dei telegiornali, il livello di attenzione alle tematiche di genere e alle donne, la presenza/assenza di eventuali stereotipi di genere.

 

* * *

in collaborazione con    

Abstract:

La ricerca, svolta su incarico del CoReCom Valle d’Aosta, ha realizzato l'obiettivo di rilevare e descrivere le caratteristiche della comunicazione in lingua francese negli spazi di programmazione televisiva regionale di Rai Vd’A. Il punto di partenza dell'analisi é stata la Convenzione stipulata in data 11 giugno 1997 fra la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’informazione e l’editoria e la RAI – Radiotelevisione italiana S.p.A. La Convenzione, in un’ottica di tutela delle minoranze linguistiche, stabilisce alcuni precisi impegni per la trasmissione di programmi televisivi in lingua francese per la Regione Autonoma Valle d’Aosta, in termini sia quantitativi (78 ore annue di trasmissione) sia qualitativi (aderenza dei contenuti alle particolari esigenze delle popolazioni interessate).

Trattandosi di una ricerca avviata nel 2005, nello studio é presente anche la comparazione dei dati 2005/2006 con la puntuale verifica dei cambiamenti di stile o di contenuto nella parte in lingua francese dei palinsesti.

 

 

 

 

 

 

Risorse correlate