IL CASTELLO DI MONTFLEURY

 

Descrizione: Descrizione: L:\Servizio CoReCom\Immagini corecom\Castello6_co.jpg

 

Il Castello di Montfleury, domina un’ampia e suggestiva zona agricola posta ai confini ovest della città di Aosta.

Costruito verso la seconda metà del XVIII° secolo costituisce, con la sua pianta ottagonale, un originale “gioiello” del vasto e prestigioso patrimonio archeologico e architettonico della Valle d’Aosta.

Recenti ricerche hanno ipotizzato che l’edificio fosse in origine destinato ad ospitare un convento delle suore dell’Ordine della Visitazione, acquistato poi nel 1760 dal facoltoso commerciante aostano Claude-Michel Barillier il quale, attraverso una intelligente serie di interventi strutturali, ne fece una vera e propria villa suburbana capace, data la singolarità delle sue caratteristiche, di ospitare, durante la bella stagione, gioiose gite fuori porta. La dimora infatti è legata agli amori romantici dello scrittore francese Xavier De Maistre e di una affascinante donna della borghesia aostana Dauphine Petey, da lui celebrata con lo pseudonimo di Elisa.

Nella prima metà del XIX° secolo la “villa-delizia” fu acquistata dai Baroni Bich poi, dal 1877 al 1950, divenne di proprietà dei Perrod, facoltosa famiglia di notabili valdostani.

Attualmente fa parte del patrimonio dei Canonici del Gran San Bernardo e, dal 2004, è la sede del CoReCom della Valle d’Aosta.